Condizionatori e rischi per la salute

Il condizionatore, si sa, in estate migliora il comfort all’interno delle quattro mura domestiche. Va detto però che un utilizzo improprio comporta rischi per la salute. Con l’articolo odierno ci focalizziamo sulla tematica condizionatori e rischi per la salute con l’obiettivo di dare al lettore tutta una serie di accorgimenti e di precauzioni.

condizionatori-salute

  • Va detto che un errato uso dell’aria condizionata può portare tosse, mal di gola, sinusite, congiuntivite e nei casi più gravi addirittura congiuntivite. Se l’uso dell’aria condizionata è errato in maniera continuativa, possono registrarsi torcicollo, mal di testa, crampi allo stomaco e dolori alle ossa.
  • L’importanza della pulizia: se l’impianto di condizionamento non è stato accuratamente pulito, il gettito d’aria può mettere in circolazione polvere, pollini, funghi, allergeni e batteri. Queste particelle di sporcizia si diffondono nell’aria, rendendola insalubre, e vanno a finire direttamente nella trachea e nei polmoni di chi vive in casa. Se ci sono anziani, bambini e persone asmatiche, poi, la situazione è una catastrofe. Prima di azionare il condizionatore, pulisci i filtri con detergente certificato e rimuovi la polvere in eccesso mediante un compressore. Si consiglia sempre di far pulire il condizionatore a ridosso dell’estate, prima che entri appieno in funzione.
  • Sostituzione dei filtri: dopo un paio d’anni i filtri vanno sostituiti, prima che diventino un ricettacolo di batteri.
  • Costanza della temperatura: per evitare rischi per la salute, consigliamo di mantenere una temperatura ambientale attorno ai 20 gradi e, in ogni caso, mai superiore di 6 gradi a quella esterna.
  • Evitare sbalzi di temperatura in modo da evitare di prendersi un raffreddore
  • Il gettito d’aria condizionata non deve mai essere rivolto verso se stessi nel momento in cui si entra in un ambiente con aria condizionata. Motivo? Il corpo necessita di acclimatarsi.
  • Legionella: i batteri, come la Legionella, rappresentano una grave minaccia per la salute dell’uomo. Questo patogeno fu scoperto nel 1976 a Philadelphia nel corso di un incontro di anziani veterani della Legione Americana: furono 200 le persone colpite e 34 i morti. Se all’inizio si pensava che questo batterio proliferava solo nelle condutture dell’acqua, in seguito è stato dimostrato che è presente anche negli impianti di condizionamento. Perciò, attenzione massima.
  • Quando si cucina, occorre tassativamente evitare di azionare la ventola filtrante
  • Bisogna areare con regolarità gli ambienti
  • Non utilizzare insetticidi
  • Non fumare in casa

Ora hai di sicuro un’idea più chiara per ciò che concerne il corretto uso del condizionatore che dà sì benefici contro l’afa, che rinfresca l’aria, ma se usato impropriamente può essere nocivo per la salute. Visita anche il sito http://www.condizionatorifirenze.altervista.org

Annunci