Modelli condizionatori quanti tipi di condizionatori esistono?

In vista dell’estate ti sei finalmente deciso ad acquistare un condizionatore per rinfrescare l’ambiente. Hai poca conoscenza in materia e ti serve un aiuto nella scelta della soluzione più adatta alle tue esigenze? Scopri quanti tipi di condizionatori esistono.

  • Condizionatore monoblocco portatile: questo modello funziona, partendo dall’aspirazione dell’aria calda che viene espulsa via tubo e conversione in aria fresca. Lo svantaggio di questa soluzione è duplice: il primo è l’alto consumo energetico, dato che la bolletta elettrica vede lievitare i suoi costi; il secondo è l’eccessiva rumorosità. Perciò, il condizionatore monoblocco portatile non è adatto in condomini. Il suo prezzo va dai 200 euro (modelli entry level) a 1.000 euro (top di gamma).
  • Condizionatore monosplit portatile: modello contraddistinto per la distribuzione elevata dell’aria fresca. Basta un unico apparecchio per raffrescare diversi ambienti di casa, con il vantaggio che i consumi energetici sono più bassi rispetto al modello monoblocco portatile. Lo stesso dicasi per le emissioni di anidride carbonica. Per la sua installazione, occorre un tecnico qualificato. Quanto costa un condizionatore monosplit portatile? La fascia di prezzo va da 650 a 1.350 euro. E’ possibile spostare l’impianto di climatizzazione nell’ambiente che desideri raffrescare, in modo da abbassare ulteriormente i consumi e da evitare dispersioni energetiche.
  • Condizionatore split fisso: continuiamo a rispondere al quesito relativo a quanti modelli di condizionatori esistono, citando questo tipo di impianto a parete che è disponibile sul mercato in una miriade di soluzioni, dal sistema ad inverte che mantiene la temperatura stabile al modello con split fisso per raffrescare le quattro mura domestiche, fino ad arrivare al modello con split fisso con pompa di calore integrata che ti assicura non solo l’opportunità di raffrescare gli ambienti in estate, ma anche di riscaldare i locali d’inverno. Quanto costa? Tra i 1.400 e i 1.600 euro. Unico neo? I costi di manutenzione, piuttosto alti.
  • Condizionatori a parete: poco ingombranti.
  • Condizionatori a pavimento: vengono installati rasenti alle pareti, perché occupano pochissimo spazio. Se hai una stanza con soffitto basso, questa soluzione è il non plus ultra. I condizionatori a pavimento, inoltre, producono aria sia in orizzontale che in verticale.
  • Climatizzatori a soffitto: se desideri disporre di quanto più spazio libero su pareti e pavimento, per posizionare al meglio i mobili, la suddetta soluzione è la migliore.
  • Climatizzatori on-off a tecnologia tradizionale: spegnimenti ed accensioni sono continui
  • Climatizzatori a tecnologia Inverter: potenza e velocità vengono regolati in base alla temperatura esterna e ai parametri dell’ambiente interno. Non perderai più tempo ad accendere e a spegnere la macchina di continuo e risparmierai il 40% in bolletta.

MIGLIOR CONDIZIONATORE DA COMPRARE

Visto quanti tipi di condizionatori esistono? Ora sta a te scegliere!

DISTANZA TRA CONDIZIONATORI IN CONDOMINIO

Annunci