Condizionatore e climatizzatore qual è la differenza?

Condizionatore e climatizzatore qual è la differenza? Nell’immaginario collettivo, climatizzatore e condizionatore sono utilizzati come sinonimi, ma non hanno lo stesso significato, trattandosi di due dispositivi differenti. In comune hanno lo scopo: modificare la temperatura. Tuttavia, occorre precisare che il condizionatore, una volta regolata la velocità della ventola, è in grado di raffreddare l’aria tramite gas. Ciò che non è in grado di fare è impostare la temperatura desiderata.

Quest’ultima funzione la può svolgere solo il climatizzatore,  che, tra le altre cose, oltre a raffreddare l’aria è in grado anche di svolgere a pieno la funzione di deumidificatore (impostazione del livello di umidità desiderata), di filtro e di riscaldamento dell’ambiente, mediante apposita pompa di calore. In termini di funzionamento, una volta che la temperatura desiderata viene raggiunta, gli appositi sensori sono in grado di rilevarla.

CONDIZIONATORI ARISTON ROMA

Di conseguenza, il climatizzatore si blocca e si accende nuovamente soltanto quando è necessario, ossia quando la temperatura dell’ambiente sale o scende, discostandosi da quella impostata. Il vantaggio del climatizzatore è che è possibile ottenere valori costanti sia di umidità che di temperatura e, allo stesso tempo, i consumi energetici si riducono. Perciò, pagherai di meno in bolletta.

Come funziona il climatizzatore? Sostanzialmente come un frigorifero: la quantità di calore viene letteralmente ceduta all’ambiente interno da raffrescare direttamente dall’ambiente esterno. Sono sempre di più coloro che installano in casa, in ufficio, in auto il climatizzatore, per via della sua alta adattabilità ai vari locali.

Capito adesso qual è la differenza tra condizionatore e climatizzatore?

CONDIZIONATORI ARGO ROMA

Annunci

Condizionatori e rischi per la salute

Il condizionatore, si sa, in estate migliora il comfort all’interno delle quattro mura domestiche. Va detto però che un utilizzo improprio comporta rischi per la salute. Con l’articolo odierno ci focalizziamo sulla tematica condizionatori e rischi per la salute con l’obiettivo di dare al lettore tutta una serie di accorgimenti e di precauzioni.

condizionatori-salute

  • Va detto che un errato uso dell’aria condizionata può portare tosse, mal di gola, sinusite, congiuntivite e nei casi più gravi addirittura congiuntivite. Se l’uso dell’aria condizionata è errato in maniera continuativa, possono registrarsi torcicollo, mal di testa, crampi allo stomaco e dolori alle ossa.
  • L’importanza della pulizia: se l’impianto di condizionamento non è stato accuratamente pulito, il gettito d’aria può mettere in circolazione polvere, pollini, funghi, allergeni e batteri. Queste particelle di sporcizia si diffondono nell’aria, rendendola insalubre, e vanno a finire direttamente nella trachea e nei polmoni di chi vive in casa. Se ci sono anziani, bambini e persone asmatiche, poi, la situazione è una catastrofe. Prima di azionare il condizionatore, pulisci i filtri con detergente certificato e rimuovi la polvere in eccesso mediante un compressore. Si consiglia sempre di far pulire il condizionatore a ridosso dell’estate, prima che entri appieno in funzione.
  • Sostituzione dei filtri: dopo un paio d’anni i filtri vanno sostituiti, prima che diventino un ricettacolo di batteri.
  • Costanza della temperatura: per evitare rischi per la salute, consigliamo di mantenere una temperatura ambientale attorno ai 20 gradi e, in ogni caso, mai superiore di 6 gradi a quella esterna.
  • Evitare sbalzi di temperatura in modo da evitare di prendersi un raffreddore
  • Il gettito d’aria condizionata non deve mai essere rivolto verso se stessi nel momento in cui si entra in un ambiente con aria condizionata. Motivo? Il corpo necessita di acclimatarsi.
  • Legionella: i batteri, come la Legionella, rappresentano una grave minaccia per la salute dell’uomo. Questo patogeno fu scoperto nel 1976 a Philadelphia nel corso di un incontro di anziani veterani della Legione Americana: furono 200 le persone colpite e 34 i morti. Se all’inizio si pensava che questo batterio proliferava solo nelle condutture dell’acqua, in seguito è stato dimostrato che è presente anche negli impianti di condizionamento. Perciò, attenzione massima.
  • Quando si cucina, occorre tassativamente evitare di azionare la ventola filtrante
  • Bisogna areare con regolarità gli ambienti
  • Non utilizzare insetticidi
  • Non fumare in casa

Ora hai di sicuro un’idea più chiara per ciò che concerne il corretto uso del condizionatore che dà sì benefici contro l’afa, che rinfresca l’aria, ma se usato impropriamente può essere nocivo per la salute. Visita anche il sito http://www.condizionatorifirenze.altervista.org

Offerte per condizionatori direttamente dalla rete

La bella stagione è ormai prossima e, in previsione dell’innalzarsi delle temperature, è giunto il momento di valutare la migliore offerta per i condizionatori, e acquistare direttamente online il modello ideale. I criteri per la scelta si legano soprattutto al marchio, importantissimo per questo tipo di elettrodomestico, alla tecnologia e all’ampiezza dell’ambiente da raffreddare, oltre al budget disponibile e, perché no, anche al design.

Per l’acquisto di condizionatori e climatizzatori, ricorda che il brand è fondamentale: Daikin, Fujitsu, Samsung, De Longhi e pochi altri garantiscono qualità, sicurezza e una classe energetica elevata (A+ o superiore), necessaria per ottenere le detrazioni fiscali previste dalla legge. Inoltre, i modelli prodotti dai marchi più rinomati, si avvalgono di tecnologie di ultima generazione, dispongono di funzioni di grande utilità, come la deumidificazione o il filtraggio dell’aria, e garantiscono sempre un ottimo servizio di assistenza tecnica e manutenzione: tieni presente che condizionatori e impianti di climatizzazione devono essere sottoposti a revisioni periodiche previste dalla legge, in relazione al modello e alla potenza.

Considera che il vero risparmio sui condizionatori non riguarda tanto il costo dovuto all’acquisto, quanto le spese per il consumo energetico: se desideri un dispositivo che ti assicuri un’ottima efficienza a fronte di un consumo ridotto, ti suggeriamo di orientarti verso l’acquisto di climatizzatori dotati di tecnologie inverter. Si tratta di un sistema che regola la potenza del dispositivo in relazione alla temperatura dell’ambiente, offrendo il vantaggio di un minore consumo di energia, tempi più rapidi per raggiungere la temperatura ideale e un ridotto deterioramento del compressore.

Prima di scegliere l’offerta per i condizionatori più economica, è opportuno anche valutare le proprie esigenze di ambiente. Se hai necessità di risolvere anche un problema di umidità, il nostro consiglio è quello di acquistare un climatizzatore dotato di funzione deumidificante, al fine di ottenere un ambiente ideale e confortevole.

Oltre agli impianti multisplit, se lo spazio da rinfrescare è di piccole dimensioni, puoi valutare l’acquisto di condizionatori portatili e compatti: in questo settore, il brand storico è De Longhi che propone una serie di modelli silenziosi, performanti ed eco